Trenta volatili pronti a lasciare il Cras dell’oasi di San Giuliano

cras_falcoMATERA – Sono stati 250 dall’inizio dell’anno gli animali in cura presso il Cras, il Centro recupero animali selvatici della Riserva di San Giuliano, a Matera. Tra le specie più numerose figurano i falchi grillai, rapaci protetti simbolo del Parco della Murgia,che nel comprensorio di Matera, Montescaglioso, Pisticci, Ferrandina e Bernalda sono circa duemila. Il Centro ha attualmente nella voliera di riabilitazione 30 grillai e altrettanti sono in attesa di farlo per poi spiccare il volo verso la libertà. Nei giorni scorsi, 20 esemplari curati di uccelli – tra i quali grillai, nibbi e civette – sono stati liberati in zone diverse del Materano. ”L’azione del Cras – ha detto Matteo Visceglia, responsabile del Centro – continua a essere intensa sotto di diversi aspetti. Le riproduzioni di grillai, e non solo, quest’anno sono avvenute in ritardo a causa del maltempo e questo ha contribuito ad accrescere segnalazioni per gli interventi di soccorso. Segnalazioni sono venute, oltre che per la casistica di casi accidentali, anche per gli effetti procurati da lavori sui tetti, che rischiavano di compromettere i nidi. E questo conferma la sensibilità della gente verso le specie protette e la tutela degli habitat naturali”. (ANSA)

Share Button