Sequestro Siderpotenza: azienda, ripresa non prima del 2 settembre

 

siderpotenza-3-e1406282854924-300x174POTENZA – ”Anche in caso di completo dissequestro delle aree richieste, l’attivit produttiva non potr riprendere prima del 2 settembre”: lo hanno detto i rappresentanti della Siderpotenza di Potenza alla Rsu dello stabilimento, in un incontro svoltosi nel pomeriggio. La fabbrica stata posta sotto sequestro il 25 luglio scorso dal gip di Potenza, nell’ambito di un’inchiesta sull’emissione in atmosfera di fumi nocivi. Circa una settimana dopo, alcune aree, come il magazzino, sono state dissequestrate per permettere l’uscita del prodotto. Oggi, azienda e sindacati hanno concordato di utilizzare, per il periodo dal 25 luglio – quando i lavoratori sono stati messi in libert in seguito al sequestro – all’11 agosto, i contratti di solidariet e altri accordi aziendali. Secondo Marco Lomio, segretario regionale della Uilm, il periodo fino al 2 settembre ”deve servire a rimettere in moto il cuore dell’industria potentina”, affinch la ripresa avvenga ”senza ulteriori slittamenti”.