Scuola di via Frangione a Matera: al via i lavori di recupero strutturale

Nico Trombetta, assessore lavori pubblici MateraMATERA – Per un importo di 470 mila euro hanno preso il via a Matera i lavori di  recupero strutturale e funzionale dell’immobile che fino al 2002 ospitava l’asilo nido in via Frangione, nel rione Agna.

Il progetto è inserito nel programma degli  investimenti annuale del 2009 ed è incluso nel programma regionale di finanziamenti per il miglioramento sismico degli edifici scolastici. L’immobile è stato abbandonato perché interessato da un dissesto strutturale che ne ha pregiudicato l’agibilità. In particolare si sono verificati cedimenti fondali con conseguenti lesioni passanti su alcuni muri portanti perimetrali e su alcuni divisori non portanti.

“L’intervento – ha spiegato l’assessore comunale ai Lavori Pubblici Nicola Trombetta – prevede l’abbattimento e la ricostruzione della parte più degradata dell’edificio e la riqualificazione della parte esistente”. Previsti anche interventi sugli impianti elettrici, su quelli termici, sulle rifiniture e sui bagni. Tempo di conclusione 365 giorni dall’inizio dei lavori, quindi entro il 10 giugno 2014.

“Ma contiamo – ha concluso Trombetto –  di finire con largo anticipo”. “Con questi lavori – ha sottolineato il sindaco Salvatore Adduce – restituiamo alla città un importante presidio scolastico realizzato nel 1962 grazie alla felice intuizione del sindaco dell’epoca, Ottavio Lonigro che diede un grande e positivo impulso all’edilizia scolastica anche nelle zone periferiche della città come il rione Agna. Fra 12 mesi, salvandolo dal degrado restituiremo questo importante presidio culturale, un anello strategico dell’intero sistema formativo a pochi passi dall’Istituto Comprensivo del rione Agna”.