Consegnati al “Parco Nazionale dell’Appennino Lucano” gonfalone e stemma ufficiali

Gonfalone Parco Nazionale dell'Appennino LucanoPOTENZA – Gonfalone e stemma ufficiali sono da oggi nelle disponibilità dell’Ente Parco Nazionale dell’Appennino Lucano, che può farne uso nelle cerimonie e nelle manifestazioni solenni.

A consegnare il Decreto del Presidente della Repubblica, che ne dispone e ne regola l’impiego, è stato il Prefetto di Potenza dott. Antonio Nunziante, in visita questa mattina presso la sede dell’Ente dove è stato accolto dai vertici del Parco, il presidente Domenico Totaro e il dirigente generale Vincenzo Fogliano, dalle autorità militari regionali e da numerosi sindaci e amministratori.

Nel salutare il prefetto e i presenti, il presidente Totaro ha sottolineato “le potenzialità rappresentate dal patrimonio dei parchi naturali in Italia, e in particolare nel Mezzogiorno, non solo in termini di vivibilità ambientale, ma anche sotto l’aspetto dello sviluppo economico e della crescita che le comunità possono trarne”. Quello naturale è un patrimonio, ha detto Totaro, “tanto più consistente in Basilicata dove, all’incidenza delle aree protette, si aggiunge il valore del patrimonio umano rappresentato dai tanti giovani lucani, culturalmente e professionalmente preparati, per i quali la green economy è un’occasione irrinunciabile”.

Nel prendere la parola e salutare gli intervenuti, il prefetto ha annunciato di aver da poco ricevuto la comunicazione del suo trasferimento in altra sede. “Tra varie opportunità –ha detto il dott. Nunziante- ho accettato la proposta del trasferimento a Bari, perché da meridionale voglio restare a lavorare nella nostra terra”.

Rivolgendosi in particolare agli organi e ai dipendenti dell’Ente Parco, poi, il prefetto ha esortato “a prendere coscienza delle capacità e delle potenzialità di cui disponete, dalle quali dovete prendere coraggio e migliorare sotto il profilo della cooperazione e della collaborazione, superando la tentazione dell’individualismo e dell’isolamento. È sempre vero che uniti si vince”, ha concluso il dott. Nunziante. Al termine dei saluti il prefetto ha firmato il libro degli ospiti e ha letto ai presenti il contenuto del DPR, che ha successivamente consegnato al presidente Totaro, insieme alle miniature dello stemma e del gonfalone ufficiali.

Share Button