L’Europa di oggi e come la vorremmo

Giornata conclusiva di Polo Sud

Giornata conclusiva di Polo Sud

MATERA – Tre personaggi in cerca d’Europa. Tre volti, tre storie, tre epoche diverse e tre modi diversi di fallire, il peggiore dei quali rappresentato ovviamente da Hitler e il suo Terzo Raich. Ma la coperta europea, che avrebbe dovuto avvolgere ed abbracciare tutti i popoli del vecchio continente rimane ancora forse un sogno. Sicuramente un obiettivo. Al punto da rappresentare il tema conduttore della seconda edizione di Polo Sud, idee per il futuro, voluta dalla casa editrice Laterza. Allo storico e scrittore, Alessandro Barbero, noto al grande pubblico come esperto della trasmissione Rai Super Quark, il compito di inaugurare, proprio a Matera, il festival sull’Europa, con la sua lectio magistralis su Carlo Magno, Napoleone e Hitler. Ma i lavori sono proseguiti ancora oggi, per concludersi domani. Nei giorni dell’iniziativa, sono state discusse otto idee per il futuro ed altrettanti temi del presente, attraverso incontri, lezioni e dibattiti. Tra i temi affrontati, l’economia, lo sviluppo, il capitale sociale, la scienza, l’identità, il territorio, la cittadinanza, il diritto, la politica, la cultura, l’accoglienza e la partecipazione. Spazio anche all’Europa in chiave politica e prospettica, con l’incontro di questo pomeriggio al Convento di Santa Lucia, sul tema “L’Europa che vogliamo. Cittadini e Politica”. Ai lavori hanno preso parte il corrispondente italiano del quotidiano francese Libération, Eric Jozsef, e Costanza Margiotta, esperta di diritto europeo.