Antenne telefoniche nel rione Agna, continua la protesta

Matera. Non sarà attivata l’antenna di via Frangione, posta a ridosso della scuola nel rione Agna a Matera. Manca l’ordinanza ufficiale ma almeno verbalmente i residenti sono stati rassicurati. Il comitato “anti – antenna” resta cauto e continua a mobilitarsi chiedendo la delocalizzazione degli altri quattro ripetitori per telefonia mobile funzionanti e disseminati in zone più o meno evidenti del quartiere e per far sì che il Comune si adoperi celermente all’elaborazione di un piano organico di regolamentazione degli impianti elettromagnetici. Questa mattina i residenti del rione Agna sono rimasti con lo sguardo all’insù perché il parroco Don Basilio Gavazzeni in segno di protesta ha posto tre bandiere sull’imponente traliccio che giganteggia inquietante sul vicino plesso scolastico: il tricolore, una dell’Adiconsum, associazione che sta fiancheggiando il comitato “anti- antenna” ed una della Città del Vaticano.