Dalla Giunta regionale di Basilicata lo stop all’estrazione di idrocarburi

POTENZA – La complessa discussione sull’assestamento di bilancio in corso in questi giorni nel Consiglio regionale di Basilicata potrebbe segnare anche il passo di un’inversione di tendenza nell’attività di estrazione degli idrocarburi sul territorio lucano, come invocato ormai da anni, e da più parti, politiche, associative e ambientalistiche, al fine di salvaguardare salute pubblica e patrimonio turistico-culturale collettivo. Come noto, la Giunta regionale, su impulso del presidente, Vito De Filippo, tra gli emendamenti all’attenzione dell’assemblea ne ha inserito uno maxi che, di fatto, bloccherebbe nuove attività estrattive e, ancor prima, di ricerca in Basilicata. Una scelta apprezzata pubblicamente da Maurizio Bolognetti, leader dei Radicali lucani, che in una nota, auspica che questa riceva il sostegno di tutta la comunità regionale e dell’intero Consiglio. “De Filippo – afferma il radicale lucano – sta dando corpo e seguito a quanto aveva dichiarato poco prima della visita del Dalai Lama, ossia che ‘gli abitanti di questa regione sanno di avere il dovere di preservare questo angolo di mondo da scempi irreversibili. Mi auguro che questa scelta coraggiosa e finalmente lungimirante venga sostenuta e approvata dall’intero Consiglio e che non prevalgano tatticismi di sorta. La Giunta regionale e il Presidente De Filippo hanno compiuto un passo avanti nell’unica direzione possibile se davvero vogliamo salvaguardare questo territorio, le sue genti e le preziose risorse di cui dispone, ad iniziare dalla risorsa idrica. Chi nutre la sua azione di onestà intellettuale e non persegue scopi altri – conclude Bolognetti – questo non può non ammetterlo”.

Share Button