Anche l’Adiconsum interviene nella questione diretta tv della Bruna

La fase culminante della Festa

“La festa della Bruna, senza la diretta TV non coinvolgerà tutta la cittadinanza, come è stato fino ad ora, perché sarà inaccessibile per gran parte della popolazione anziana, ammalata, che non può muoversi da casa, e per i numerosi residenti all’estero”. Lo ha scritto, in una nota, il segretario provinciale materano di Adiconsum, Marina Festa. “Occorre un impegno maggiore da parte degli organizzatori affinché vi sia una diretta a cominciare dalla processione dei pastori, per proseguire in tutte le ore della giornata con le attività culturali e religiose previste e per finire con la distruzione del carro in Piazza Vittorio Veneto. Ciò per non penalizzare le fasce più deboli della società materana che certamente non hanno alcuna dimestichezza con il computer o con il satellite attraverso i quali sarà possibile vedere solo alcuni momenti della giornata. Noi auspichiamo – ha concluso Marina Festa – nell’interesse del bene comune che il Comitato riveda l’organizzazione della diretta per dare la possibilità a tutti i cittadini di poter seguire tutti i vari appuntamenti previste il 2 luglio”.

Share Button