Peep San Giacomo: per Adiconsum i crediti del Comune sono prescritti

San Giacomo 2

MATERA – I crediti vantati dall’amministrazione comunale di Matera per i peep di San Giacomo sono prescritti. Ad affermarlo è il segretario lucano di Adiconsum, Angelo Festa, tornando sulla questione, affrontata nelle scorse settimane a Palazzo di Città insieme ai residenti, al sindaco Adduce e all’assessore al Bilancio, Rivelli. La questione è ormai nota: con una delibera risalente al 14 luglio scorso, la Giunta comunale ha reintrodotto la decisione, già assunta dalle scorse Amministrazioni e poi messa da parte, di recuperare presunti importi dovuti per il maggiore costo dei suoli, degli oneri di urbanizzazione, degli interessi, e delle spese legali , a distanza di 25 anni dall’assegnazione dei suoli alle cooperative di San Giacomo 2. Si tratta di circa 5 milioni di euro che, afferma Festa, “sicuramente per l’amministrazione costituiscono una patata bollente, ma che noi di Adiconsum riteniamo non possano essere chiesti ai cittadini per inadempienze burocratiche e amministrative pregresse. A questo – spiega Festa – si aggiunge la poca trasparenza delle passate amministrazioni comunali, e la violazione della legge numero 241 del 1990, perché i cittadini non sono mai stati avvertiti del contenzioso che li coinvolgeva, in atto fra i proprietari dei suoli e l’Amministrazione Comunale, e non hanno mai ricevuto alcuna comunicazione di avvio del procedimento amministrativo per il recupero delle somme”. Sono tutte obiezioni che Adiconsum porterà innanzi ad Adduce molto presto, visto che l’incontro tra le parti sarà aggiornato a breve, come previsto dagli accordi, restando, come dice Festa, “sempre al fianco dei cittadini, con professionalità e competenza, affinché vengano riconosciute le giuste aspettative e i legittimi diritti”.

Share Button