Il forum finanziario della Allianz Bank.

Matera – Grande partecipazione di pubblico al Forum Finanziario 2011 di Allianz Bank, in programma ieri a Matera su iniziativa del financial advisor, Michele Carlucci, il quale ha voluto riproporre l’evento dopo il notevole successo riscontrato nell’edizione dello scorso anno. Un appuntamento teso a favorire la conoscenza del mondo Allianz Bank financial advisor, definito, nel corso della serata, un alleato fidato che aiuta a vederci chiaro in una realtà sempre più complessa e in continua evoluzione tra caro vita, investimenti “difficili” e instabili e un futuro sempre più incerto. Allianz Bank Financial Advisors si propone come banca giovane e dinamica del Gruppo Allianz, di suo operativo da oltre un secolo. Con l’interessato pubblico, i relatori hanno condiviso novità e anticipazioni della Allianz Bank. Si è parlato di banca multicanale: ad argomentare Paolo Bellotto, Manager Area centro-sud di Allianz Bank, il quale ha fatto riferimento ai circa 3mila Financial Advisor che operano in Italia per offrire il massimo della tecnologia. Non è mancato l’approfondimento sull’attuale situazione economico – finanziaria globale, con una analisi degli aspetti finanziari e relazionali della gestione del risparmio privato. Occhi puntati anche sul comportamento, nello scenario attuale, dell’innovativo Challenge Team, prodotto in grado di coniugare semplicità e trasparenza con flessibilità e libertà d’azione nella gestione. Altri gli argomenti trattati nel corso del forum finanziario a cui ha fatto da cornice la mostra d’arte contemporanea dell’artista pugliese Massimo Nardi che in esclusiva ha esposto la sua collezione “Mutamenti”. La mostra, curata da Amalia Di Lanno, è nata, dicono i promotori, dall’idea di legare un concetto quale “il mutamento” di forme, colori, materiali e territori, ad una realtà, quella vissuta, in costante divenire. Il divenire ovviamente significa trasformazione che in Mutamenti diventa un dinamismo universale in grado di abbracciare ogni umanità nel suo particolare. Molte le opere esposte ieri dall’artista Nardi, già vincitore di numerosi premi con i suoi colori in grado di trasmettere valori fortemente simbolici, che, dice il critico d’arte Salvatore Russo, hanno in scelte segniche ben precise la loro essenza. Massimo Nardi, dice Russo, è un narratore che racconta una storia e la storia raccontata è quella che ha i colori dell’arcobaleno e i significati caratterizzati da un linguaggio reso dall’Artista universale.

 

Share Button