“Learning jail”: a scuola di cartapesta nella casa circondariale di Matera

La conferenza stampa del progetto

MATERA – “Learning jail”: un nome esterofilo per un progetto tutto locale. Così, infatti, è stata ribattezzata l’attività di formazione teorico/pratica di 60 ore che si svolge da oggi, e fino a fine giugno, nella casa circondariale di Matera. Dieci detenuti, otto italiani, tra cui qualche materano, un marocchino ed un russo, apprenderanno le tecniche di lavorazione della cartapesta, dalla progettazione al modellamento e alla colorazione, per realizzare oggetti d’artigianato artistico che potranno essere anche destinati alla vendita in uno spazio esterno ad-hoc. Il progetto, mirato all’inserimento lavorativo dei detenuti mediante l’auto-impiego, vede coinvolti la Camera di Commercio di Matera, lo staff dirigenziale e educativo della Casa circondariale di Matera, la società “Euroconsulting” e il consorzio di cooperative “La Città Essenziale”.

 

Share Button