Vertenza Sita, incontro in Prefettura rinviato al 14 marzo

MATERA – Vertenza Sita. Nulla di fatto. È stato rinviato a lunedì prossimo l’incontro che avrebbe dovuto aver luogo questa mattina in Prefettura a Matera. Al tavolo avrebbero dovuto sedere l’azienda, titolare del contratto con la Provincia di Matera per il trasporto pubblico su gomma nel territorio, le parti sociali e ovviamente un rappresentante della Provincia. La richiesta del posticipo, come hanno confermato fonti sindacali, esprimendo amarezza e disappunto, per i continui colpi di coda dell’azienda, è venuta direttamente dalla Sita. La causa della vertenza è nota. La Sita ha esternalizzato due corse, assegnandole ad un’azienda che fa parte del Cotrab. Una decisione presa senza preavviso, sottolineavano alla vigilia dell’incontro spiegavano Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil, Ugl Trasporti e Faisa-Cisal, che genera ripercussioni negative sul piano occupazionale interno e a livello di qualità del servizio offerto e previsto dal bando provinciale. Nel corso dell’incontro, che era stato convocato nell’ambito della procedura di raffreddamento e conciliazione, prevista dalla legge sullo sciopero, le parti sociali avrebbero anche chiesto alla Provincia di esprimersi sulla legittimità del subaffidamento. L’azienda, fanno sapere ancora i sindacati, ricordando che, in due anni, dal marzo 2009, fra Matera e Potenza la forza lavoro si è ridotta di 60 unità, non può pensare di ricevere risorse aggiuntive, a fronte di una riduzione occupazionale e della qualità del servizio offerto. Qualora dovesse fallire anche l’incontro fissato per lunedì, le parti sociali si riservano di considerare seriamente l’ipotesi di andare direttamente allo sciopero, secondo le modalità previste dalla legge.