Un bando di assunzione illegittimo al Comune di Matera

Il Comune di Matera

MATERA – Discrimina la figura dell’architetto e non risponde ai requisiti di legge. Per questi motivi il bando del Comune di Matera per la selezione di Dirigente di Area Tecnica, rivolto ai solo Ingegneri, é illegittimo, e l’Ordine degli Architetti ne ha chiesto, con una nota tempestivamente inviata al Segretario Generale, al Sindaco e all’assessore ai Lavori Pubblici, la revoca immediata. Le normative comunitarie in materia e del nuovo Codice per i Contratti Pubblici riguardanti i requisiti per la partecipazione agli avvisi pubblici prevedono che gli stessi siano formulati nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità  e trasparenza ed in questo caso, spiega il Presidente dell’Ordine, Eustachio Olivieri, “l’avviso pubblico emanato dal Comune di Matera introduce quale criterio limitativo per la partecipazione alla selezione il requisito del titolo accademico di Ingegnere discriminando la figura dell’Architetto, che invece possiede competenze equivalenti a quelle dell’ingegnere”, per quanto concerne gli ambiti tecnici. Riguardo al bando, poi, gli architetti materani hanno anche eccepito che nel valutare le esperienze curriculari dei candidati rispetto alla attività è opportuno fare riferimento all’intera attività professionale dei candidati e non soltanto all’ultimo quinquennio, onde garantire all’amministrazione comunale la selezione su una base di candidati più ampia possibile. Osservazioni sufficientemente valide per chiede l’immediata revoca del bando in questione per modificarlo e prevedere anche l’inclusione, nella definizione dei requisiti di Dirigente di Area Tecnica al Comune di Matera, della figura e del titolo di Architetto, con conseguente riapertura dei termini per la presentazione delle candidature.