Chiusa a Matera la sede dell’Ardsu, allarme dagli studenti

“I politici di questa Regione sono in campagna elettorale, vendendo per oro colato le azioni fatte a sostegno dell’Università e del Diritto allo Studio e intanto la sede Materana dell’Ardsu è stata chiusa il 15 gennaio scorso, provocando non pochi disagi agli studenti”. Agitazioni nella comunità studentesca dell’Università di Basilicata; il rappresentante in seno al Cpa dell’Ardsu, Valeriano Di Stefano, in una nota diffusa a mezzo stampa, esprime forte preoccupazione per le problematiche che affliggono l’ Azienda Regionale per il diritto alla studio universitario. “Nulla si è fatto prima e nulla si farà dopo perché nessuno fa niente per migliorare lo stato dell’arte”. “Ad aggravare la situazione, rincara Di Stefano, è il fatto che ad oggi la Giunta Regionale, pur avendo poteri sostitutivi, non ha ancora approvato il Bilancio di previsione dell’Ardsu con la conseguenza che l’intero apparato economico é bloccato , compreso borse di studio, buoni pasto, contributi straordinari, ai disabili, per i trasporti e tutto ciò che concerne le attività dell’Ente sub-regionale. In questi giorni, conclude Di Stefano, lavoreremo al fine di tenere un sit-in nei due capoluoghi per informare l’intera cittadinanza sul reale stato delle cose”.