Le proposte di sviluppo agroalimentare a Gravina

Gravina in Puglia (Ba) – Comune-Università-produttori agricoli, insieme per valorizzare le produzione e la trasformazione dei prodotti alimentari sulla Murgia barese. L’iniziativa è dell’Assessore all’agricoltura del Comune di Gravina, Aldo Dibattista, che ha individuato nel PON (piano operativo nazionale) “ricerca e competitività 2007/2013” che finanzia “interventi di sostegno della ricerca industriale”, la possibilità di attivare finanziamenti finalizzati a questo obiettivo. Così Dibattista ha promosso un incontro con amministratori di Gravina, produttori agricoli, ricercatori universitari ed esperti di marketing intanto per creare una associazione temporanea di scopo, in attesa di costituire un apposito consorzio, per partecipare al Pon bandito dal Ministero dell’istruzione e ricerca scientifica. La produzione da privilegiare è quella delle leguminose che secondo le testimonianze degli agricoltori locali, non è in crisi, anzi la lenticchia è talmente richiesta che gli attuali 100 ettari destinati alla sua coltivazione, sono ormai insufficienti per soddisfare i consumi locali. E’ importante, però, dice Dibattista, che si propongano prodotti di qualità e si assicurino quantitativi sufficienti alle catene commerciali che si incaricano della distribuzione. “Nel frattempo noi dobbiamo costruire la giusta immagine a questi prodotti”, prosegue l’Assessore che nei prossimi giorni avrà un incontro con i funzionari del Ministero della ricerca scientifica per sottoporre alla loro attenzione il “progetto Gravina” finalizzato alla valorizzazione dell’agroalimentare della Murgia.