Al via i saldi nella regione Puglia

Inizieranno domani anche in Puglia i saldi di fine stagione, come già deciso, più di un mese fa dalla giunta regionale. Un anno difficile il 2009 in cui l’inizio dei saldi è particolarmente atteso da molta gente che ha rimandato gli acquisti a quel periodo. Il direttore di Confesercenti della provincia di Bari, responsabile anche della sezione di Altamura, Nicola Caggiano, ha rilevato un calo del volume d’affari rispetto all’anno scorso, che si aggira tra il 10 e il 20%. Una tendenza, aggravata dalla crisi economica e occupazionale che, secondo Caggiano, rischia di far sparire decine di piccoli negozi di prossimità, un servizio essenziale per la città. Già il 2 gennaio Napoli, Roma, Bologna, Milano e anche Matera hanno inaugurato la stagione. In un sondaggio della Confcommercio, l’87% dei commercianti è favorevole ad una data unica di inizio dei saldi. Il 70% degli imprenditori non è d’accordo con una totale liberalizzazione dei saldi, in particolare perché per il 55,2% degli intervistati, questo non porterebbe ad un aumento dei consumi e quindi a maggiori vendite. Per acquisti corretti, Confcommercio ricorda che i capi proposti in saldo devono avere carattere stagionale o di moda ed essere suscettibili di notevole deprezzamento se non venduti entro un certo periodo di tempo. Inoltre, tranne specifiche disposizioni regionali, è possibile porre in vendita capi non appartenenti alla stagione in corso. In ogni caso resta d’ obbligo per il negoziante indicare il prezzo normale di vendita, lo sconto e il prezzo finale. I saldi invernali, come già previsto, termineranno il 28 febbraio.