Il progetto di gemellaggio del Liceo Classico Duni

Bandiera svedese

Bandiera svedese

Matera. Un viaggio che difficilmente dimenticheranno…i ragazzi del Liceo Classico “Duni “ di Matera. Quindici giorni in Svezia passati a conoscere nuovi amici, visitare luoghi incantevoli, apprezzare la cultura, il cibo, la storia e le tradizioni locali, oltre alla preziosa possibilità di familiarizzare con la lingua inglese.  Una foto story, mentre abbracciati ai loro nuovi compagni si immortalano nei vari posti visitati, quella presentata alla camera di commercio giovedì scorso che racchiude la prima fase di un progetto di gemellaggio dalle molteplici finalità denominato” Matera meets Ängelholm”. Diciotto studenti del liceo “Duni” accompagnati dalle docenti di inglese Marcella Mele e Rosanna Russo a metà settembre sono stati accolti dai loro coetanei in Svezia; un’esperienza definita dagli ragazzi eccezionale, unica ed entusiasmante. Ma in questi giorni sono gli studenti svedesi ad essere ospiti della “Città dei Sassi”, accolti ufficialmente nella sala dell’ente camerale dal Presidente Angelo Tortorelli, dal preside del liceo “Duni” Giuseppe De Rosa ,dall’ex dirigente scolastico  Maria Concetta Santoro, e da Raffaello De Ruggieri e Nicola Rizzi rispettivamente presidente della Fondazione Zetema e del Circolo Culturale La Scaletta che stanno accompagnando gli studenti della penisola scandinava nelle varie escursioni nei Sassi. Il preside De Rosa ha sottolineato l’importanza di progetti di questo tipo, di quanto, appunto, sia importante “l’integrazione per rafforzare l’identità europea dei popoli, superando le barriere e i limiti”. Così come l’ex dirigente scolastico Santoro ha fatto riferimento agli scambi virtuali così frequenti al giorno d’oggi che “non possono di certo sostituire i sapori, i profumi e le sensazioni che solo il contatto reale e diretto può far nascere”.

Share Button