Ruoli inadeguati per la pulizia del “Madonna delle Grazie”

L'ospedale "Madonna delle Grazie"

L'ospedale "Madonna delle Grazie"

MATERA – Gli operai dell’azienda “Markas”, impiegati come pulitori generici presso l’ospedale “Madonna delle Grazie” di Matera, sono chiamati quotidianamente a svolgere mansioni che non gli competono e che attengono invece alla competenza dei lavoratori dipendenti dell’azienda sanitaria, come la rimozione di materiale organico, di trasporto degenti e di provette destinate ai laboratori. Sono tornati a denunciarlo, quest’oggi, in una nota, i segretari provinciali di Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil, spiegando che la direzione dell’ASM non è mai intervenuta per chiarire la vicenda. Ai sindacati, infatti, interessa accertare il perimetro delle compentenze degli operai Markas, nonchè la consistenza numerica degli addetti alle mansioni di ausiliariato, e, a tal fine, era stata inoltrata alla direzione generale dell’ASL richiesta di accesso agli atti dell’appalto. È necessario pertanto, scrivono i sindacati, anche attraverso un incontro convocato dall’assessore regionale alla Sanità, procedere ad un approfondimento della vicenda, al fine di attribuire ai lavoratori coinvolti l’esatto livello di inquadramento, corrispondente alle mansioni svolte, e soprattutto per sollevare gli stessi dallo svolgimento di mansioni che non rientrano nelle proprie competenze.

Share Button