Teatri di Bari: studenti in scena per accendere i riflettori sulla sicurezza sul lavoro

Il teatro Kismet apre le sue porte agli studenti. E’ il momento di andare in scena per i ragazzi della scuola De Sanctis Galilei di Manduria e dell’Istituto Ferraris di Molfetta, che hanno vinto il progetto-concorso “Da vite spezzate @ scuola di prevenzione”. Gli alunni porteranno sul palco le due sceneggiature vincitrici, a conclusione del progetto promosso da Inail Puglia e Assessorato alla Salute della Regione Puglia, con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia e Teatri di Bari. L’iniziativa è nata con l’obiettivo di sensibilizzare gli studenti pugliesi delle scuole superiori ai temi della prevenzione e della sicurezza sul lavoro rendendoli protagonisti nella realizzazione di opere culturali. Come quelle che andranno in scena sul palcoscenico del teatro Kismet di Bari il 9 giugno a partire dalle 10.30. Sono le nuove generazioni gli interlocutori strategici individuati dalla Regione per promuovere e consolidare la “cultura della sicurezza”.

Sono loro infatti i lavoratori e gli imprenditori del futuro. E attraverso il teatro e i suoi linguaggi, una finzione che narra la verità, si può davvero capire la realtà delle morti bianche facendola diventare memoria. Il progetto rientra nella nona edizione di un format già collaudato ma rivisitato e contestualizzato al particolare periodo di emergenza sanitaria che il mondo sta attraversando, con le sue ripercussioni anche sull’universo scolastico. “Da Vite spezzate @ Scuola di prevenzione” si è svolto, infatti, prevalentemente sul web: gli studenti attraverso il sito www.scuoladiprevenzione.it hanno seguito lo spettacolo teatrale “Vite spezzate” di Teresa Ludovico, l’omonima serie di cortometraggi realizzata da Alessandro Piva. E ancora i tutorial formativi sui temi della salute e sicurezza sul lavoro realizzati dai professionisti dello SPESAL e le videoguide realizzate dagli studenti. E hanno così appreso le tecniche di realizzazione di una sceneggiatura teatrale attraverso webinar gestiti da professionisti dei Teatri di Bari. Sulla scorta di quanto imparato, i ragazzi sono stati chiamati ad elaborare una o più sceneggiature per raccontare una “vita spezzata sul lavoro”. Tra le 61 sceneggiature elaborate, con 28 scuole e 1250 studenti coinvolti, la giuria degli esperti e il voto social hanno decretato le vincitrici, “Eroi dimenticati” dell’Istituto G. Ferraris di Molfetta e “Benedetto da Dio e dagli uomini” del Liceo De Sanctis Galilei di Manduria.

Agli Istituti degli studenti che hanno elaborato le sceneggiature vincitrici verranno assegnati premi in denaro che dovranno essere impiegati per il miglioramento delle condizioni di sicurezza all’interno degli edifici scolastici.