Arrivederci Primavera lunedì 21 al Duni di Matera

arpriMatera. Questa volta ripartirà dal palco del Teatro Duni il percorso dei viaggiatori che con le loro valige, scomode sì ma sognanti, si erano fermati lo scorso anno alla fine di un laboratorio teatrale che aveva permesso loro di esprimere sogni ed emozioni negati, immagini proiettate all’esterno del sé e del rapporto con l’altro. Lunedì 21 dicembre alle 20:30 gli utenti del Centro Integrato Polivalente di Serra Rifusa vanno in scena con “Arrivederci Primavera” una riflessione sulla depressione e sulle depressioni e su come sia possibile risalire la china ogni volta che un ciclo finisce proprio come quando il sipario si chiude e bisogna ricominciare. Fra l’amore e la morte, ci ha già spiegato uno degli attori Girolamo Lacertosa, c’è solo un differenza , una lettera , la T simile ad una croce : possiamo decidere di impiccarci o lasciarci abbracciare. Il progetto infatti realizzato da Cinefabrica in collaborazione con il dipartimento per la salute mentale vuole dimostrare come il linguaggio teatrale, in particolare per persone affette da disturbi mentali, sia in grado di favorire una migliore comprensione di sé stessi e possa sviluppare nuove competenze e creare una comunicazione efficace con l’altro e con la società. La regia è di Andrea Santantonio con l’aiuto di Nadia Casamassima, Aurelia Lupo, Donatella Tummillo. Gli attori invece Alessandra Campagna, Enzo D’Ambrosio, Franco Di Lena, Luciana Di Sogra, Carlo Falotico, Gabriella Intelligente, Girolamo Lacertosa, Tina Masciandaro, Gino Masciullo, Maria Mastromattei, Pasquale Perniola ed Antonella Viscardi. Appuntamento dunque lunedi 21 dicembre al teatro Duni alle ore 21:00