Successo per l’Opera “Papa Gianni” a Gravina in occasione della Festa della Musica

Il festival giovanile della Lirica a Gravina celebra il compositore locale Giacomo Lapolla

L’opera “Papa Gianni” di Giacomo Lapolla ha riscosso successo a Gravina in Puglia durante la Festa della Musica, grazie alla direzione del maestro Nicola Samale e all’introduzione della musicologa Emanuela Casciabanco.

Nella giornata dedicata alla Festa della Musica, il festival giovanile della Lirica a Gravina ha presentato l’opera “Papa Gianni” di Giacomo Lapolla, compositore locale vissuto tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. L’opera, appartenente alla tradizione dell’Opera comica, è stata messa in scena nonostante la mancanza del secondo e terzo atto, probabilmente mai scritti a causa della censura del periodo, che disapprovava i riferimenti ai moti rivoluzionari di fine Ottocento.

L’orchestra, diretta dal maestro Nicola Samale, ha eseguito una revisione musicale della partitura originaria, raccogliendo un notevole successo di pubblico. Prima dell’esecuzione, la musicologa Emanuela Casciabanco ha introdotto i presenti ai contenuti dell’opera, favorendo un ascolto più consapevole.

Il giorno precedente, il 20 giugno, è stato organizzato un seminario musicologico con Casciabanco e Samale, dedicato ai principali compositori dell’area murgiana, tra cui Salvatore Fighera, Giacomo Marchetti e lo stesso Giacomo Lapolla.

Tra i prossimi appuntamenti del festival, il 25 giugno alle ore 21, presso il castello Svevo di Gravina in Puglia, andrà in scena “Don Giovanni” di Mozart. La rappresentazione multimediale vedrà la partecipazione live dei cantanti accompagnati da un’orchestra virtuale diretta dal maestro Francesco Zingariello. La regia di Katia Ricciarelli includerà video mapping appositamente disegnati per il castello Svevo.