Al via la stagione concertistica 2024 dell’Orchestra Sinfonica di Matera

Un ricco cartellone con Puccini, Tchaikovsky, Gershwin e De André

L’Orchestra Sinfonica di Matera inaugurerà la stagione concertistica 2024 a partire da luglio, con un programma che include opere di Puccini, Tchaikovsky, Gershwin, De André e Stravinskij. Con 33 concerti in programma e un impegno significativo in termini di giornate lavorative e vendite di biglietti, l’Orchestra continua a perseguire la sua missione di divulgare la musica sinfonica e formare il pubblico. Il presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Matera, Gianna Racamato, ha dichiarato: “Il 2023 è stato un anno di importanti conferme per l’Orchestra Sinfonica di Matera, caratterizzato da un intenso programma di attività che ha offerto significative opportunità lavorative ai giovani talenti del territorio”.

Il presidente della Provincia di Matera, Piero Marrese, ha sottolineato l’importanza dell’Orchestra per i giovani del territorio: “L’Orchestra Sinfonica di Matera è una fucina di talenti ed è patrimonio di tutti”. Anche il sindaco di Matera, Domenico Bennardi, ha espresso il suo entusiasmo per il progetto: “L’Orchestra sinfonica di Matera rappresenta la realizzazione concreta del sogno di vedere una sinfonica materana, valorizzando i talenti artistici locali”. Le audizioni per la stagione 2024, che si terranno dal 18 al 29 giugno al Conservatorio E.R. Duni di Matera, hanno attirato circa 300 candidati da diverse parti del mondo, con una significativa presenza di giovani sotto i 30 anni.

Il direttore artistico dell’Orchestra, Saverio Vizziello, ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti lo scorso anno e vogliamo continuare a lavorare al meglio per raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi”. Tra gli eventi in programma per i mesi estivi, due progetti spiccano: uno dedicato alle serenate con concerto d’archi e recita di poesie d’amore, e l’altro alla figura di Fabrizio De André con il corpo orchestrale in accompagnamento alla voce di Mario Rosini. A settembre sarà presentata la parte invernale della stagione concertistica, che includerà brani di Gershwin e Bernstein per celebrare il centesimo anniversario di “Rhapsody in Blue”, nonché un programma autunnale dedicato a Puccini e un concerto di dicembre con le musiche di Tchaikovsky.