Al via la settima edizione del Majatica Jazz Festival a Ferrandina

Dal 10 al 13 agosto, quattro giorni tra musica, arte e cultura. Da Rocco Papaleo a Toquinho, il festival promette emozioni e contaminazioni sonore

La settima edizione del Majatica Jazz Festival, evento che celebra la sinergia tra musica e arte, torna dal 10 al 13 agosto con una serie di appuntamenti che promettono di entusiasmare gli appassionati. Il festival prende il nome dall’ulivo simbolo di Ferrandina e offre quattro giorni di incontri, concerti e performance artistiche, grazie alla direzione artistica di Fabio Vito Lacertosa e Raffaele Pecora.

Il simbolo dell’edizione 2023 rappresenta un mix tra una rosa dei venti e una fortificazione, evocando un viaggio attraverso il linguaggio jazz, che esplora i confini tra cambiamento e conservazione.

Il calendario dell’evento prevede un’iniziativa in collaborazione con l’Apt: la presentazione del libro di Raffaele Pentasuglia, “Taccuino di viaggio fra i parchi lucani”, il 10 agosto. L’incontro, impreziosito dalle note di Federico Ferrandina, vedrà la partecipazione del direttore generale Antonio Nicoletti e dell’assessore regionale all’Ambiente Cosimo Latronico. La serata proseguirà con un concerto di Rocco Papaleo al Cineteatro Bellocchio.

L’11 agosto, il Chiostro di Santa Chiara ospiterà “Lycos feat. Achille Succi”, seguito, il 12 agosto, dallo spettacolo di The Trumpet Show in piazza Plebiscito. L’evento clou è previsto per il 13 agosto con Toquinho e Camilla Faustino, in un tributo alla musica brasiliana.

Un tocco speciale al festival lo darà la mostra “Tramonte ‘900. Ritratti, luoghi e vita contadina”, allestita da Giuseppe Stano nella Chiesa di Santa Chiara, un viaggio attraverso una civiltà in via di estinzione.