Musica, il Teatro Petruzzelli riparte a settembre con “Elisir d’amore” di Donizetti 

La stagione riprende l’11 settembre con posti ridotti e misure anti-Covid

 

Sarà l’Elisir d’amore ad inaugurare la riapertura del Teatro Petruzzelli dopo il lungo lockdown. L’opera di Donizetti andrà in scena l’11 settembre. Ad annunciarlo, il sovrintendente Massimo Biscardi. “In questi mesi abbiamo lavorato con il massimo impegno per prepararci a questa ripartenza – ha sottolineato il maestro Biscardi – cercando soluzioni, rimodulando date, studiando la pianta del Teatro e coltivando i rapporti con gli artisti di fama mondiale che danno lustro ai nostri cartelloni”. “Ciò che possiamo garantire – tiene a precisare il sovrintendente – è che il Petruzzelli adotterà ogni forma di tutela nei confronti degli spettatori, degli artisti e dei dipendenti, garantendo la qualità delle sue proposte artistiche”. Per ogni spettacolo sono a disposizione 600 posti per cinque repliche per opera e due per concerto.

 

“Siamo felici di poter presentare ufficialmente la ripresa dell’attività del Petruzzelli – ha commentato in una nota il sindaco di Bari e presidente della Fondazione Petruzzelli, Antonio Decaro – dopo la chiusura legata al lockdown e i mesi estivi che hanno visto i professori dell’orchestra impegnati in una serie di appuntamenti dedicati ai cittadini di Bari e dell’area metropolitana, per celebrare il ritorno alla normalità, seppur con tutte le cautele del caso”. E la decisione di riaprire, fa sapere Decaro, non arriva dopo un periodo facile, ma grazie a un accurato lavoro di riorganizzazione e ricognizione. Così, spiega il sindaco, si può riaprire il Politeama garantendo “il rispetto di tutte le prescrizioni individuate dalla vigente normativa anti-Covid”.

 

Dopo “Elisir d’amore” si prosegue, come previsto, con “Falstaff”, il 9 ottobre, ‘Il gallo d’oro’ di Rimskij Korsakov, il 30. E poi il balletto “Le quattro stagioni” con musiche di Vivaldi dell’Opera di Roma con Eleonora Abbagnato che sostituisce Lucrezia Borgia di Giuliano Peparini. Chiuderà la stagione 2020 “Turandot” che per le norme anti covid andrà in scena in forma di concerto il 16 dicembre.