Matera. Torna il Festival Duni con Luis Bacalov e un omaggio a Trovajoli

Conferenza stampa Festival Duni 2014MATERA – La maestria del pianista Luis Bacalov, autore di celebri musiche da film, le magie musicali del Kazakistan, gli omaggi al compositore Armando Trovaioli (1917-2013), le sonorità per appassionati di gospel, jazz e di animazione per ragazzi come ”Pierino e il lupo” caratterizzeranno a Matera, dal 10 luglio al 5 agosto, la XV edizione del Festival Duni organizzato dall’omonima istituzione con l’apporto dell’Orchestra della Magna Grecia, Monacelle Cultura, Comitato Matera 2019 e Comune di Matera.

La manifestazione, che prevede dieci spettacoli, è l’unico festival in Basilicata ad avere valenza internazionale, secondo il Ministero dei Beni ed attività culturali – Fondi Unici dello Spettacolo (Fus).

Il cartellone, illustrato nel corso di una conferenza stampa dal direttore artistico, Saverio Vizziello, e dal sindaco di Matera, Salvatore Adduce, si svolgerà presso la terrazza delle Monacelle, l’ex ospedale San Rocco, in via Ridola e nella chiesa di Santa Maria de Armenis.

L’esordio è previsto il 10 luglio con il concerto ”L’incanto della voce” con arie di Rossini, Puccini e Tosti. Seguirà il 14 il gruppo vocale ”Gli sconcertati” con un repertorio d’opera. Il 17 l’omaggio a ad Armando Trovajoli con l’orchestra della Magna Grecia.

Il 19 un concerto dedicato a Mozart. Il 24 luglio concerto di ”chitarra e voci” e il 29 l’esibizione del pianista Luis Bacalov, in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni artistici di Basilicata nell’anno delle celebrazioni pasoliniane. Il primo agosto l’orchestra Academy of Soloists proporrà le ”Magie musicali del Kazakistan”. Chiusura il 5 agosto con ”Matera in Gospel”.