La Basilicata impegnata sul “palco del Primo Maggio”

Musicamanovella sul Palco di Roma (Ph. Rocco Spagnoletta)

Musicamanovella sul Palco di Roma (Ph. Rocco Spagnoletta)

POTENZA – Il palco del “concertone” romano del primo maggio – organizzato da CGIL, Cisl e UIL – ha visto ieri una importante e soprattutto significativa presenza lucana.

Inannzitutto Francesca Barra. Lucana, scrittrice e giornalista impegnata attualmente come inviata di Matrix su Canale 5 e con un passato da cantante tra lirica e musica country nella fertile, musicalmente parlando, terra di Policoro.

Volto noto ormai della tv, ha fatto parte del cast di conduttori che ha guidato la maratona musicale dalle 15.00 sino a tarda notte.

Preceduti da Federica Sciarelli e da Gildo Claps – che hanno ricordato il dramma lucano di Elisa scomparsa nel ’93 e ritrovata morta 17 anni dopo nel sottotetto di una chiesa – sono saliti sul palco, applauditissimi i pignolesi Musicamanovella guidati da Rocco Spagnoletta, i quali hanno animato la piazza ed hanno fatto saltare i tantissimi ragazzi di piazza San Giovanni, con le loro canzoni più significative.

Nati sotto il segno di Vinicio Capossela, col quale hanno anche avuto alcune estemporanee collaborazioni, la loro musica di matrice etno-folk si sviluppa nel segno della commistione tra generi musicali diversi che legano idealmente terre lontane tra loro: Lucania, Nordafrica e Jamaica.

Lucani anche i musicisti che fanno parte dei Tiromancino, che insieme a Piero Pelù hanno rappresentato il piatto forte del cast artistico del palco romano. Hanno cantato, e suonato “indagine su un sentimento”, Un tempo “piccolo”, “La descrizione di un attimo” e molte altre canzoni dal vasto repertorio di successo della band.