Al teatro Duni il concerto di Povia

Matera. Ha raccolto gli applausi di diverse generazioni riunite ieri al teatro Duni, Povia, il cantautore milanese d’adozione in tournè per promuovere i brani del suo ultimo album “Centravanti di Mestiere” con un tuffo nel passato con i grandi successi che l’hanno portato alla ribalta della scena musica italiana. Inaspettatamente forse per molti ha divertito il pubblico,  coinvolgendolo nelle sue performance, ha dispensato consigli anche con il supporto di alcuni cartelli che hanno fatto da contorno alla scenografia. Ad accompagnarlo la sua band e la vocalist Monia Russo, insieme a Matera la scorsa estate per il Battiti Live Tour Estate in piazza Vittorio Veneto. Si definisce un rocker dall’animo sensibile, le sue canzoni dalle melodie subito orecchiabili affrontano con coraggio le crude verità della vita di oggi. Sin dall’inizio della sua carriera è molto impegnato in ambito sociale su tanti fronti, soprattutto nella difesa dei diritti dei minori. Anche al teatro Duni  ha chiuso il concerto con due bis tratti dal cd “Non basta un sorriso”, prodotto da Povia in occasione delle festività natalizie per raccogliere fondi a favore della ricerca sulle malattie infantili. L’ascesa musicale per Povia arriva nel 2005 quando partecipa fuori concorso al Festival di Sanremo con il brano “I bambini fanno ooh”, scelto per raccogliere proventi a favore delle popolazioni africane del Darfur. Nel 2006 la vittoria al Festival con “Vorrei avere il becco”, mentre lo scorso anno si è aggiudicato il secondo posto con la tanto discussa ma apprezzata dal pubblico e dalla giuria “Luca era gay” . Forte di questo suo ultimo successo si è esibito in numerose tappe in giro per l’Italia arrivando anche a Matera.