Lecce, arriva “Tarabaralla. Il tesoro del bruco baronessa”, l’evento promosso da BPER Banca

 

Fornire ai genitori e agli educatori uno strumento utile per parlare con i bambini del tema del risparmio, della capacità di far fronte agli imprevisti e riuscire a realizzare un sogno mettendo da parte un proprio tesoro, dando importanza non solo ai valori materiali, ma anche a quelli come l’amicizia e la solidarietà. E’ l’obiettivo del progetto “Tarabaralla” giunto a Lecce grazie a BPER BANCA e Carthusia Edizioni, che con la collaborazione dell’Associazione LedA, hanno coinvolto bambini e famiglie con la lettura animata e musicata tratta dall’albo illustrato “Tarabaralla. Il tesoro del bruco baronessa” nella Biblioteca Bernardini nel Convitto Palmieri di Lecce. L’animazione musicale è stata realizzata dall’autrice del libro, Elisabetta Garilli, e dal Garilli Sound Project. Nel corso dell’evento Barbara Stefano, titolare della Sede di Lecce di BPER Banca, ha spiegato alle famiglie presenti il valore del progetto e regalato, al termine dei lavori, una copia del libro agli oltre 40 bambini presenti. “Tarabaralla. Il tesoro del bruco baronessa” è un affascinante e coinvolgente albo, edito da Carthusia Edizioni, illustrato da Valeria Petrone, scritto e musicato da Elisabetta Garilli. Il libro è progettato per aiutare i più piccoli a concepire il valore delle cose e del denaro in modo leggero e con un linguaggio adatto ai bambini, attraverso gli insegnamenti del mondo degli insetti. Il bruco baronessa, protagonista del libro, rappresenta ciascuno di noi, con i propri desideri materiali o immateriali da realizzare. Sogna grandi ali da campionessa per volare, ma non ha nulla da parte da barattare. Si scatena allora la solidarietà degli altri insetti del bosco che, con stile da formica, avevano invece messo da parte foglie pregiate o gocce d’oro. Ciascuno con il proprio tesoro cerca di aiutare il bruco a realizzare il suo sogno, così quando si alza in volo con le sue meravigliose ali colorate sente di ringraziare gli altri insetti con i colori che le ali sprigionano. Tutti insieme riconoscono così il valore più importante che è quello della solidarietà.