Presentata la Giornata mondiale del Libro per Matera 2019

Letture e narrazioni digitali nell’anno del 400esimo anniversario della morte di William Shakespeare e Miguel Cervantes.

Aurelia Sole, rettore Unibas e presidente fondazione Matera 2019

Aurelia Sole, rettore Unibas e presidente fondazione Matera 2019

Un collegamento da Wroclaw (Polonia), Capitale europea della cultura 2016 e Capitale Mondiale del Libro, con Jo Nesb, uno dei più famosi scrittori di romanzi gialli del mondo, laboratori con le scuole, reading collettivi, il tour del bibliomotocarro, presentazioni e letture nelle librerie cittadine: caratterizzeranno a Matera il 23 aprile il programma della Giornata mondiale del Libro.

L’evento, legato a Matera Capitale europea della cultura per il 2019, è stato presentato ieri nel corso di un incontro con i giornalisti, al quale hanno partecipato anche il presidente e il direttore della Fondazione ”Matera-Basilicata 2019” Aurelia Sole e Paolo Verri, il sindaco Raffaello De Rugieri, rappresentanti di associazioni culturali e di librerie cittadine.

L’intensa giornata si concluderà con un momento di confronto pubblico, in compagnia di Nicola Lagioia, scrittore e Premio Strega 2015, dedicato alla riflessione che accompagnerà tutte le attività della Giornata Mondiale del Libro: ”Come e perché continuare a leggere i classici”.

Paolo Verri - direttore Comitato Matera 2019

Paolo Verri – direttore Comitato Matera 2019

Sole ha ricordato lo svolgimento di eventi collaterali come la Festa del libro a Potenza dal 21 al 23 aprile, tre giorni di incontri tra i libri con il mondo editoriale indipendente per discutere se e come la letteratura possa essere un ”ponte tra culture”.

Oggi l’Università degli studi della Basilicata, ospiterà a Potenza l’incontro con Marco Malvaldi ”Scienza e letteratura a braccetto: si può spiegare la fisica attraverso la letteratura?”.