Cinema. Acerenza (PZ) ospita produzione Italo-Canadese

Poliedrico, instancabile e sempre con la Basilicata nel cuore. Kennet Canio Cancellara è una delle incredibili storie di emigrazione lucana nel mondo. Partito a fine anni 50′ con la famiglia da Acerenza alla volta della città canadese di Toronto, diventa tra gli avvocati più importanti del Paese, manager internazionale, glorioso calciatore e non da ultimo romanziere con il libro “In cerca di Marco”, pubblicato in America e Italia e che nelle prossime settimane diventerà il film “ From the grape come the vine”: coproduzione italo-canadese tra Paula Brancati, Scott McLellan e Francesco Papa e che coinvolgerà numerose maestranze e società di servizio lucane.

Il set, inutile a dirlo, sarà nella natia Acerenza, dove dal 3 al 23 ottobre vi arriveranno il regista Sean Cisterna ed attori di assoluta fama, tra gli altri, Marco Leonardi, visto in Nuova Cinema Paradiso e Anime Nere, e Joe Pantoliano, newyorkese dalle origini campane tra i protagonisti di Matrix, Bad Boys e Memento. Durante l’incontro con i giornalisti a Potenza, grande soddisfazione è stata espressa dagli altri soggetti coinvolti: il sindaco di Acerenza, Fernando Scattone, la Regione Basilicata e Lucana Film Commission con il direttore Paride Leporace ed il direttore area marketing Nicola Timpone. L’antica Aceruntia – è emerso – avrà una promozione straordinaria, sia sul piano culturale che enogastronomico.