Venezia interroga sulla scultura di Azuma

L'opera di Azuma

POTENZA – Il Consigliere Regionale del PDL, Mario Venezia, ha presentato in data odierna un’interrogazione a risposta orale al Presidente De Filippo per conoscere le motivazioni che hanno indotto la Giunta ad acquistare, con i fondi POR 2000-2006, una scultura realizzata dall’artista giapponese Kengiro Azuma per rafforzare il patrimonio di Matera Capitale europea della Cultura 2019. Il Consigliere Venezia, oltre a chiedere lumi sulle scelte operate e sui costi, chiede il perché la Giunta Regionale abbia bocciato sia  gli artisti lucani sia  quelli residenti all’estero che, certamente, avrebbero, degnamente e più appropriatamente rappresentato la storia, la cultura e l’arte lucana. E se, per  tale occasione , sia stata consultata, preventivamente, la Commissione dei Lucani all’estero per individuare eventuali maestri  che possano rappresentare al meglio la realtà regionale in vista di un appuntamento importante  che vede Matera Capitale europea della cultura nel 2019. L’occasione sarebbe stata utile per dare senso alla Commissione dei  Lucani all’estero ridotta sempre più ad un tour operator per pochi fortunati viaggiatori. De Filippo conferma la convinzione, più volte espressa dal consigliere Venezia, di non operare nell’interesse della Regione Basilicata e dei lucani anche quelli   residenti nel mondo  umiliando, ancora una volta, l’intera comunità regionale  che appare sterile  e priva di spirito artistico in netta contrapposizione con l’evento che la vedrà protagonista nel 2019.