Celebrato a Potenza il patrono della Polizia, San Michele Arcangelo

Una messa nella cattedrale di San Gerardo, a Potenza, celebrata da monsignor Salvatore Ligorio, vescovo metropolita di Potenza-Muro lucano e Marsico Nuovo, per celebrare il santo patrono della Polizia di Stato, San Michele Arcangelo.

Il Santo, che fu proclamato patrono e protettore della polizia da Papa Pio XII, per l’assonanza con la missione assolta da tutti i poliziotti chiamati ogni giorno ad assicurare il rispetto delle leggi, l’ordine e la sicurezza dei cittadini e che trova la sua sintesi nel motto “Sub lege libertas”.

Per i cristiani è considerato il più potente difensore del popolo di Dio, del bene contro il male. E a lui sono state dedicate diverse chiese, cappelle e oratori in tutta l’Europa dove spesso è raffigurato in cima a campanili e monumenti come guardiano contro le forze del male.

Erano presenti alla celebrazione tutti i massimi vertici militari lucani, il prefetto di Potenza, Michele Campanaro, il vice sindaco del capoluogo, Michele Napoli, il presidente della Provincia, Christian Giordano tanti poliziotti ed il questore, Antonino Romeo.