Festa della donna: l’8 marzo ingresso gratuito in musei e castelli della Puglia

Libero accesso al mondo rosa. È la campagna lanciato dalla Direzione Regionale Musei della Puglia in occasione dell’8 marzo, giornata internazionale dedicata all’universo femminile, quando i luoghi della cultura saranno aperti gratuitamente alle donne.

Musei, castelli e parchi archeologici non solo saranno liberamente accessibili, ma prevedranno un ricco cartellone di eventi per celebrare il valore simbolico della ricorrenza. “Riteniamo che parlare della donna sotto la lente di ingrandimento dell’arte e della cultura sia un valore aggiunto” ha commentato il direttore regionale Musei della Puglia, Luca Mercuri.

In particolare, il Museo Nazionale Archeologico di Altamura dedicherà l’intera mattinata a conversazioni e drammatizzazione a cura degli studenti del liceo classico Cagnazzi sul tema degli ornamenti femminili e sempre nel corso della mattinata verrà inaugurata la mostra “La donna s’adorna”, con manufatti artigianali realizzati con materiali preziosi dalle popolazioni indigene o importati dal mondo greco e bizantino, testimonianza delle relazioni tra il mondo nord-europeo e quello mediterraneo.
A Bitondo, visite guidate si svolgeranno dalle 9 alle 13 alla Galleria Devanna, dove un percorso tematico approfondirà il concetto della donna come oggetto di ispirazione artistica e come artefice d’arte.
Ancora, musica e letture saranno le protagoniste a Castel del Monte dove il pomeriggio sarà dedicato alla lettura delle liriche di Catullo, in particolare di brani che riguardano le donne.
Gratuità del biglietto alle donne, infine, sarà garantita anche al Museo Nazionale Archeologico di Manfredonia, al Parco Archeologico di Egnazia, al Museo Archeologico Nazionale di Canosa, al Museo Archeologico Nazionale e al Castello di Gioia del Colle, al Museo Archeologico Nazionale “Giuseppe Andreassi” e al Castello di Copertino.