Matera 2019 all’inaugurazione di Kaunas Capitale Europea della Cultura 2022

Nonostante il freddo gelido, 40.000 spettatori hanno assistito allo spettacolo d’inaugurazione di Kaunas, Capitale Europea della Cultura 2022.

“Dal temporaneo al contemporaneo” è il motto della cittadina lituana che condivide il titolo con Novi Sad in Serbia ed Esch in Lussemburgo.

“Da una città che vive con nostalgia a città in crescita e aperta che crede nel suo futuro, concentrandosi sull’architettura modernista, unica a Kaunas, la storia e la memoria, le idee del movimento artistico Fluxus e la comunità di oggi.” Su questi aspetti ha lavorato e sta lavorando Kaunas per realizzare una trasformazione attesa a lungo, una riscossa dopo decenni di stagnazione.

In totale, si terranno più di 40 festival, 250 eventi e concerti e 60 mostre come quelle di Yoko Ono e Marina Abramovic, oltre ad una produzione teatrale di Robert Wilson.

“Kaunas è cultura della Lituania e dell’Europa” – ha detto il presidente lituano Gitanas Nauseda. Al “Grand Opening” che ha dato avvio al ricchissimo programma di appuntamenti, è stato invitato il direttore della Fondazione Matera – Basilicata 2019, Giovanni Oliva. “Matera – ha detto – è sempre riferimento assoluto per le Capitali europee”.