Danza, al Teatro Traetta di Bitonto lo spettacolo Panta Rhei di Natalie Wagner

L’appuntamento si colloca nell’ambito della rassegna L’arte dello spettatore

Prosegue al Teatro Traetta di Bitonto il progetto di formazione del pubblico del Network internazionale Danza Puglia. Questa volta ospite la coreografa svizzera Natalie Wagner. 

Natalie Wagner

Una creazione originalissima che unisce arte coreografica a ricerca scientifica. E’ lo spettacolo “Panta Rhei – tutto scorre” della coreografa svizzera Natalie Wagner. L’artista porta sul palco del teatro Traetta di Bitonto la sua ultima fatica nell’ambito della rassegna “L’arte dello spettatore” organizzata all’interno dell’ottava edizione del Network Internazionale Danza Puglia, sostenuta da Comune di Bitonto e dal Teatro Pubblico Pugliese. Lo spettacolo andrà in scena il prossimo 23 gennaio alle ore 19. Un evento che unisce danza e ricerca. In chiusura infatti il dibattito A bordo palco: in dialogo Ezio Schiavulli con la coreografa. Un’occasione concreta per approfondire la ricerca che ha portato alla creazione della coreografia. La creazione è realizzata con i dati generati misurando la frequenza cardiaca del pubblico per creare una connessione tra palco e platea. I danzatori evocano l’ispirazione attraverso la respirazione e conducono gli spettatori in un viaggio creativo unico.

Un’esperienza performativa determinata dal significato di “sensazione corporea” e “sensazione del corpo”. Un ritmo coerente con il respiro che riflette la percezione dell’anima e dello stato attuale del qui ed ora. Con questa miscela di danza e scienza è possibile catturare momenti effimeri e manifestare la relazione tra performer e pubblico arricchendo l’evento come esperienza collettiva.

Il prossimo appuntamento con “L’arte dello spettatore” è in programma il 20 febbraio e vedrà come ospite il coreografo tedesco Philippe Kratz che porterà in scena per il pubblico del Network Internazionale Danza Puglia due coreografie O e Open Drift.