Monopoli, PhEST 2021: torna in versione “outdoor” il Festival di fotografia e arte

Sarà “il corpo” il tema di una rassegna fotografica che, per la seconda volta, sarà completamente outdoor. Si tratta del PhEST, il Festival internazionale di fotografia e arte, che torna dal 6 agosto al 1 novembre a Monopoli, in provincia di Bari. Il PhEST, dal sottotitolo “See Beyond the Sea”, (vedi oltre il mare), animerà per il sesto anno consecutivo il centro di Monopoli, della Puglia e del Mediterraneo. Da qui volge il suo sguardo a tutto il mondo.

Il Festival, che gode del patrocinio delle istituzioni, dal Comune di Monopoli all’Assessorato regionale alla Cultura e al Turismo, si svolgerà all’esterno per il secondo anno consecutivo, a causa dell’emergenza sanitaria. Una formula che permette di mantenere ogni accorgimento in ottica anti-Covid senza però rinunciare alla bellezza. Perché l’obiettivo del PhEST è portare il museo tra la gente: i luoghi espositivi non sono più pensati come pareti su cui affiggere immagini, ma ambienti in cui l’allestimento diventa parte dell’opera stessa.

Gli spettatori avranno modo di interrogarsi e riflettere sul “Corpo”, l’involucro dell’anima da proteggere per preservare la propria vita. A fungere da prologo per la sesta edizione del PhEST ci sarà un progetto videomusicale a cura di Giorgia Angiuli, musicista, live act e produttrice di musica elettronica pugliese famosa in tutto il mondo. Sarà trasmesso in diretta streaming su mixmag, il 13 maggio alle 19. “Una pillola densa di bellezza, pronta a fare il giro del mondo in attesa che un nuovo giorno inizi” . Così definisce il progetto Giovanni Troilo, il direttore artistico del Festival.

“PhEST trasformerà anche quest’anno Monopoli in una galleria a cielo aperto, – aggiunge il presidente della Regione, Michele Emiliano – uno spazio di bellezza, riflessione e crescita collettiva.