Notte della Taranta: Diodato ospite del concertone a Melpignano

“La scelta di Diodato – si evidenzia in una nota degli organizzatori dell’evento – si inquadra nel percorso condiviso tra Fondazione La Notte della Taranta e città di Taranto a sostegno della candidatura del capoluogo ionico a Capitale della Cultura 2021”

 

Con il brano “Un’altra estate”, scritto di getto durante il lockdown, aveva immaginato la stagione della rinascita dopo il periodo nero della chiusura. Ora, il cantautore tarantino Diodato, già vincitore di Sanremo 2020, sarà il protagonista di uno degli eventi musicali clou per la Puglia. Sarà lui infatti il primo big ospite del Concertone de La Notte della Taranta. L’evento si terrà il 22 agosto, a Melpignano, in provincia di Lecce, come sempre nel piazzale dell’ex Convento degli Agostiniani. Stavolta però sarà a porte chiuse, a causa delle misure anti Covid.

 

La performance di Diodato sarà diretta dal maestro concertatore della Notte della Taranta 2020, Paolo Buonvino: il compositore siciliano dirigerà l’Orchestra Popolare della Taranta e l’Orchestra Roma Sinfonietta. “La scelta di Diodato – si evidenzia in una nota degli organizzatori dell’evento – si inquadra nel percorso condiviso tra Fondazione La Notte della Taranta e città di Taranto a sostegno della candidatura del capoluogo ionico a Capitale della Cultura 2021”.

 

Diodato ha conquistato il podio del festival di Sanremo con “Fai Rumore”, e ha vinto anche il Premio della critica Mia Martini Sanremo 2020, il Premio Sala Stampa Radio Tv e Web Sanremo 2020. Il giovane cantautore tarantino non si è fermato qui. Si è aggiudicato infatti anche il David di Donatello 2020 e i Nastri d’Argento 2020 per la ‘Migliore canzone originale’ con il brano ‘Che vita Meravigliosa’, scritto per il film ‘La Dea Fortuna’ di Ferzan Ozpetek. Sempre Diodato, orgoglio pugliese, ha rappresentato ha rappresentato l’Italia nello show ‘Europe Shine A Light’, lo scorso 16 maggio.