Capodanno Rai, la scelta ricadrebbe su Potenza

Potenza. Manca solo l’ufficialità, ma il dado sembra sia tratto; da Potenza il Capodanno Rai 2020 “L’anno che verrà” . Mentre sembrava che tra le ipotesi ci fossero Matera, il Metapontino e il Vulture, già nei giorni scorsi il consigliere regionale di Forza Italia, Vincenzo Acito, aveva parlato di “brusii e bisbigli che vorrebbero spostare l’evento a Potenza. Come a dire, due edizioni a te (Matera) e due a me (Potenza). Queste logiche da asilo Mariuccia che hanno caratterizzato, nella passata Amministrazione, la gestione di un evento che sarebbe dovuta essere programmatica, non hanno portato benefici reali alla Regione, e spesso hanno comportato disagi per tutti”.  In attesa di conferma, da fonti vicine al Comune di Matera, risulta che nessun sopralluogo tecnico sia stato fatto nella Città dei Sassi. Un tema oggetto di dibattito pubblico, in questi mesi, in cui diversi esponenti istituzionali hanno spinto, ciascuno, su un territorio. Il presidente della Provincia Marrese puntava al Metapontino, area in via di sviluppo turistico; l’assessora Liantonio di Matera, invece, auspicava per la Capitale della Cultura la naturale conclusione del 2019; per Pietro Sanchirico, di Italia Viva , lo show sarebbe potuto essere “l’occasione, forse irripetibile, per mostrare al grande pubblico che la Val d’Agri non è solo petrolio e negatività”.