Policoro. Le nonne chef al Museo (della Siritide), tradizioni alimentari nell’antichità

Il 2018 è stato l’anno internazionale del cibo italiano e il 2019 incoronerà Matera Capitale della Cultura Europea, così oggi pomeriggio (22 dicembre, dalle ore 17.30) al Museo Archeologico della Siritide di Policoro sarà dedicata una giornata al Cibo aspettando l’anno che verrà.

Un programma ricco di attività per celebrare uno dei grandi tesori nazionali italiani, vale a dire la tradizione alimentare.

Il Polo Museale della Basilicata – si legge in un comunicato – ha allestito un apposito percorso per raccontare il cibo nell’antichità in una visita guidata dagli archeologi Domenico Asprella e Martino Iannibelli.

Museo della Siritide – Policoro (MT)

A conferma di come vi sia una continuità con le tradizioni di epoca antica, per l’occasione, si esporrà un recipiente destinato alla cottura dei cibi in Magna Grecia e in Enotria.

In una sala attrezzata – aggiunge il comunicato – si svolgeranno le attività rivolte ai più piccoli e mirate a divulgare la cucina tradizionale. Insieme ai partecipanti dei laboratori, dotati di mattarelli, ferretti e “schkanaturë”, le Nonne-Chef, cuoche contadine – pensionate dei laboratori intergenerazionali promossi dall’associazione I Colori dell’Anima e Orto Sociale, prepareranno la “pasta di casa” in particolare le “lagane”.

Per l’occasione lo chef Mario De Muro preparerà “lagane con i ceci”, un piatto rappresentativo della dieta mediterranea e dalle radici antiche, lasciatoci in eredità dalla Magna Grecia, dal poeta Orazio nelle sue satire e dal celebre gastronomo Apicio.

Un’occasione importante – conclude il comunicato – per valorizzare e mettere a sistema le tante e straordinarie eccellenze del Metapontino; un grande investimento d’immagine che il Polo Museale di Basilicata, e in particolare il Museo Archeologico della Siritide, concede all’agricoltura lucana che chiude con “gusto” un 2018 dedicato al CIBO, per aprire il 2019 con il ruolo centrale di Matera per una promozione turistica capace di mettere in rete arte, paesaggio, cultura.