Basilicata food & wine, il bilancio della iniziativa

Buon cibo, buona cucina ma sopratutto entusiasmo e voglia di elevare nel popolo lucano la consapevolezza di appartenenza ad un territorio dall’alta gastronomia. E’ stato questo e molto altro la terza edizione del Basilicata food & Wine l’iniziativa promossa da Federazione italiana Cuochi, in collaborazione con l’Unione regionale Cuochi lucani, con il Dipartimento Agricoltura e con l’(Agenzia di promozione territoriale di Basilicata) e diversi altri partner e sponsor, presso l’Hotel Hilton Garden Inn in concomitanza con Assemblea nazionale della Fic. Tanti gli chef stellati accorsi da tutta Italia per sublimare il prodotto lucano. Con l’assemblea – ha detto il lucano Rocco Pozzulo presidente della Fic – sono arrivati a Matera oltre 300 cuochi da tutta Italia e dall’estero i quali hanno avuto modo di assaggiare tutte le nostre eccellenze gastronomiche, i nostri vini e attraverso una passeggiata hanno anche la capitale europea della cultura 2019. Tanti i temi all’ordine del giorno dell’assemblea, le malattie professionali e la certificazione delle competenze del cuoco. Ritornando sulla manifestazione Basilicata food & wine, bilancio positivo – per Rocco Pozzulo – non solo per il numero di persone che ha attratto, tra pubblico, visitatori e cuochi ma sopratutto perchè abbiamo suscitato – ha detto – interesse anche su diversi tipi di prodotti che molte aziende hanno inviato qui per far degustare. Un altro messaggio importante che è passato è quello che il cuoco deve essere sempre più al fianco del produttore; solo sporcandosi un po’ le scarpe di terra, standogli vicino, guardando le sue difficoltà e i suoi sforzi nel produrre il cuoco può essere più parsimonioso e attento. Tanti i nomi eccellenti dell’enogastromia passati da Matera, tra questi: Luigi Diotaiuti, Andy Luotto, Dario Cecchini e Davide Scabin.