Presepi d’Italia al Quirinale. In mostra anche quelli del materano D’Addiego e del leccese Epicochi

Il presidente della Repubblica Mattarella ammira il presepe lucano di Mario D'Addiego

Il presidente della Repubblica Mattarella ammira il presepe lucano di Mario Daddiego

ROMA – Nel pomeriggio di giovedì i presidenti delle Regioni e delle Province autonome si sono recati al Quirinale per l’inaugurazione della mostra “Presepi d’ Italia”.

L’iniziativa, promosso dalla Presidenza della Repubblica, è stata possibile anche grazie alla collaborazione della segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e al fattivo contributo delle singole istituzioni regionali. Il Palazzo del Quirinale ospiterà dunque quest’anno una raccolta di Presepi provenienti da tutte le Regioni.

Lo scopo della mostra è quello di far conoscere e valorizzare le “tradizioni culturali, storiche ed artistiche delle varie Regioni durante il periodo delle festività natalizie. L’esposizione vuole essere l’occasione per rappresentare l’unità del nostro Paese”.

A rappresentare la Basilicata c’è l’artigiano materano Mario D’Addiego che ha realizzato la struttura del presepe in Cartapesta. Sono in terracotta i  vari altri elementi quali i pupi, le tegole, il vasellame e le piante mentre le ringhiere e i lampioni sono in ferro battuto. Anche la natività pugliese, presentata dal laboratorio del maestro cartapestaio di Lecce Marco Epicochi,  è stata realizzata con l’uso di Carta, Legno, Spago e Amido.

La mostra accoglie ventuno presepi artistici, di varie epoche, provenienti da tutte le Regioni italiane e dalle Province autonome di Trento e Bolzano. Sarà visitabile per alcuni giorni: 18, 23, 28 e 29 dicembre 2015, 4 e 5 gennaio 2016. L’ingresso è gratuito.