Matera. Michele Mirabella chiude le celebrazioni dei 50 anni del Conservatorio

Michele MirabellaTre giorni intensi, nei quali sono riaffiorati ricordi importanti, ritratti di personalità determinanti, talenti su cui costruire il futuro della musica, non solo a livello locale.

Sono quelli con cui il conservatorio “Duni” di Matera ha chiuso le celebrazioni per il suo cinquantenario, approfondendo la conoscenza dei compositori Nino Rota, che nel ’65 fu tra i fondatori dell’istituzione materana come succursale di quella barese; Raffaele Gervasio, che ne fu direttore, e l’Egidio Romualdo, colui che in Francia diede il La alla “Opera Comique”, a cui è intitolato, attraverso seminari, mostre e concerti, culminati nella consegna del premio “Lucio Marconi”, altro padre del conservatorio materano, alla sua prima edizione, andato al sindaco Raffaello De Ruggieri.

A chiudere, come evento formativo per gli iscritti, invece, una lectio-magistralis del professor Michele Mirabella, regista, autore e conduttore, attualmente impegnato al Teatro Petruzzelli di Bari per dirigere l’Elisir d’Amore di Donizetti. La stessa opera è in allestimento al conservatorio di Matera come “saggio” del cinquantenario.

Con il direttore Piero Romano e il suo vice, Carmine Catenazzo, Mirabella ha incontrato gli studenti sul tema della comunicazione.