La Festa della Bruna sul web di TRM network

Trombettiere 2 luglioMATERA – Come di consueto sono i freddi numeri delle statistiche di accesso al sito internet, al visualizzatore dello streaming video, delle sessioni sulle APP e del coinvolgimento nei profili social (Facebook e Twitter) a restituirci la portata di un evento che ha coinvolto, quest’anno come non mai, i materani e i lucani nel mondo che hanno scelto di seguire da lontano la giornata del 2 luglio davanti ad uno schermo. I numeri testimoniano da un lato l’interesse per “la festa dei materani”, che anche grazie alla Candidatura a Capitale europea della cultura della città dei Sassi si è ulteriormente amplificato, dall’altro la diffusione capillare dei dispositivi mobili per la fruizione delle informazioni.

Ma veniamo ai numeri. Nella giornata del solo 2 luglio 2014, il sito internet ha registrato oltre 10 mila utenti unici con quasi 31 mila visualizzazioni di pagina.

I principali luoghi geografici delle visite nel mondo sono evidenziati in questa mappa. Nell’elenco dei paesi di provenienza dalle visite, ovviamente spicca in cima alla lista l’Italia, seguita dall’Inghilterra, Germania, Stati Uniti, Spagna, Francia, Svizzera, Belgio, Austria e Repubblica Ceca. Con l’eccezione degli Stati Uniti il maggior numero di visite è arrivato da Paesi Europei.

Per quanto riguarda le città italiane, in questa mappa sono evidenziate le aree che hanno seguito la diretta di TRM network tramite il sito internet. Tra i primi dieci: Roma, Milano, Napoli, Bari, Bologna, Torino, Matera e Caserta. Ma come dicevamo le maggiori “soddisfazioni” arrivano dalle ormai diffusissime tecnologie mobile. Il 43% delle sessioni proviene da “smartphone” e il 14 per cento da “tablet”. Solo (si fa per dire) il 41 per cento ha utilizzato il computer per visualizzare la diretta.

A confermare questa tendenza sono anche le statistiche relative alle APP per dispositivi Apple e Android utilizzate per seguire la diretta del 2 Luglio: oltre 10 mila utenti attivi, con quasi 40 mila visualizzazioni delle schermate

In pratica smartphone e tablet hanno abbondantemente superato il numero di PC coi quali gli spettatori hanno seguito la diretta. Sommando questi ai numeri del sito internet arriviamo a più di 20 mila singoli utenti (utenti unici) per una cifra che tocca le 80 mila circa sessioni.

Questo solo per la diretta e solo per il web. Una analisi quantitativa nel social network richiede tempi più lunghi. Ma basti pensare che la portata media registrata nella giornata del 2 luglio solo su Facebook è stata di poco più di 100 mila persone.

Ma la dimensione qualitativa del coinvolgimento ce la restituiscono gli stessi utenti che da ogni parte del mondo hanno raccontato con noi la festa più lunga dei materani grazie ai due hashtag #FestadellaBruna2014 e #PortoMateranel2019. E’ tutto aggregato nelle rispettive tagboard, e a questo link è disponibile il “TweetBook” con la raccolta dei post testuali, video e fotografici che compongono un racconto collettivo, che al di là dei freddi numeri, permetteteci di dirlo, emoziona e non poco.