Libri. Ippolito presenta l’Italia degli “ignoranti”

Ippolito presenta il libro "Ignoranti" presso l'Unibas a Potenza

Ippolito presenta il libro “Ignoranti” presso l’Unibas a Potenza

POTENZA – Si è svolto martedì 21 gennaio a Potenza, presso l’Aula Amatucci del Campus universitario di Macchia Romana, la presentazione del libro “Ignoranti”: scritto da Roberto Ippolito, giornalista napoletano, esperto di comunicazione ed a lungo curatore della sezione economica del quotidiano “La Stampa”.

Organizzato dall’Associazione “Identitariamente”, l’evento ha visto la presenza di studenti e professori, al termine della relazione, impegnati a sollevare numerose questioni attinenti il contenuto. Il sottotitolo del libro condensa bene le 170 pagine. Ovvero, “l’Italia che non sa, l’Italia che non va”, dove lo stivale è dipinto come luogo affatto accogliente ed anzi smemorato circa le propria storia. Secoli che hanno permesso una crescita culturale unica al mondo, adesso vanificata dalla mancanza di progettualità e fermenti. Realtà che mediante la politica ha relegato la scuola ai margini della società.

Come e dove cambiare? Ad iniziare dai giovani e le loro idee. Anche in Basilicata ed a Potenza, dove le energie devono trovare il loro flusso. “L’Italia è sempre in coda nelle classifiche per l’istruzione e la cultura. Oggi il 45,2 per cento ha al massimo la licenza media contro il 27,3 per cento dell’Europa” – ha affermato Ippolito a i microfoni di TRMh24. “Ignobile l’ultimo atto chiesto dal Governo tecnico bipartisan di chiedere agli insegnanti la restituzione dello stipendio.”