Nova Siri. Tra mestieri e sapori il “Presepe Vivente” nel centro storico

presepe vivente nova siriNOVA SIRI – Progettato e Curato dalla Prociv-Arci-Nova Siri il “Presepe Vivente nel centro storico di Nova Siri, tra mestieri e sapori” giunto alla V edizione è diventato un appuntamento annuale, promozione di una cultura tradizionale fatta di sapori, odori, profumi, mestieri datati, rivisitati e rivissuti, racchiusi tra i vicoli del vecchio centro storico, in grado di incantare grandi e piccoli, facendo vivere quel clima natalizio che solo “il Natale può”, anche in un piccolo borgo qual è Nova Siri.

A sostegno di un progetto scolastico, suddiviso in vari step, la Prociv-Arci Propone: “L’incontro di Culture Diverse in Ambito Natalizio” che si svolgerà, all’interno dell’evento del 20.12.2013 dalle ore 17.00, lungo un percorso che va da P.zza Plebiscito a P.zza Dante percorrendo Corso Garibaldi, sede di alcuni palazzi storici di pregio, quali P.Costa, P.zzo Orioli, P.zzo Spanò, P.zzo Nolfi e P.zzo Giannotti, che ritornano in virtù di tali eventi ad essere protagonisti e per turisti e per residenti, apprezzandoli nella loro indubbia bellezza, con la complicità di una crispa, un pastzzot, una rosetta, un buon bicchere di vino, un ottimo arrosto, un buon formaggio, nonchè, l’artigianato tipico collocato al loro interno.

Il primo step del suddetto Progetto Scolastico, sarà espletato nel “Presepe Vivente 2013”, dagli alunni dell’Istituto Comprensivo “Luigi Settembrini” di Nova Siri Rione Europa, che ospiterà con canti, suoni, prodotti tipici, rappresentazioni di mestieri e quant’altro gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Nicola Sole” di Senise plesso S.Giovanni Bosco di S.Costantino Albanese, il quale invece provvederà ad offrire dei doni simbolici, il tutto allietato da canti nella propria lingua e suoni tipici, presso la Natività.

L’obbiettivo della rappresentazione è quello di sensibilizzare forme di scambio culturali atte a “Valorizzare le Identità e le Culture dei luoghi”, la bellezza, le peculiarità, le diversità, le tradizioni locali, la lingua, la tipicità di costumi, i loro prodotti affinchè siano apprezzate nel presente e conservate ai posteri.