Sul web spopola il cortometraggio "Se Matera avesse il mare"

Se il tema del riordino delle Province, a quanto pare, dopo la manifestazione materana di ieri, non pare aver fatto breccia nella comunità materana, al di là di quella politica, la rete, ancora una volta, si dimostra capace di invertire le tendenze. E’ da una settimana, infatti, che sul web, tra YouTube, Facebook e le gallerie video di alcuni prestigiosi quotidiani nazionali, su tutti Repubblica e Corriere della Sera, sta spopolando “Se Matera avesse il mare”, un instant-short-movie, ovvero un cortometraggio realizzato in tempi record per cavalcare l’onda dell’attualità politico-civile del riordino delle istituzioni provinciali avviato dal Governo Monti e le ripercussioni che questo sta avendo sulle singole realtà locali, come appunto quella materana, destinate alla soppressione, con particolare riferimento alle spinte territoriali secessionistiche e di annessione, nel caso di Matera, alla vicina Puglia. Sono infatti oltre ventimila gli utenti del web che hanno visionato questo gioiellino di ironia sottile e amara prodotto dalla Rvm, da un’idea di Antonio Stornaiolo, scritto e interpretato da Antonio Andrisani con Paolo Tritto, con co-protagonista Luigia Caringella, attrice pugliese, che ben si integra, a livello di caratteri, con il film-maker materano, tutti diretti dal nome-garanzia di Vito Cea. “Se Matera avesse il mare”, come si legge in una nota stampa della società di produzione, cerca di smorzare i toni di una polemica che sta mostrando un’asprezza superiore alle previsioni. Il protagonista del film che in un primo tempo sembra essere affascinato dall’ipotesi di confluire nella confinante provincia di Bari, non trova però il coraggio di compiere il passo decisivo, rimanendo drammaticamente in sospeso tra i nuovi scenari prospettati dalla riorganizzazione territoriale e la propria irrinunciabile identità. E così l’ironia diventa satira, poi momento di riflessione in un incedere quasi pirandelliano, lasciando un messaggio latente che forse – concludono dalla Rvm – il legislatore forse ha incautamente trascurato: la realtà di territori con delle identità fortemente marcate e che difficilmente potranno essere sottoposte a processi di omologazione. Guardare per credere, ridere e riflettere: “Se Matera avesse il mare” è su YouTube.