Al via al Parco della Grancia la riproposizione del cinespettacolo

Il cinespettacolo

BRINDISI DI MONTAGNA (Potenza) – Porte aperte al Parco della Grancia per la stagione 2012, la prima sotto la gestione del Comune di Brindisi di Montagna, subentrato al Consorzio Ppal. Un passaggio di consegne che ha rallentato l’avvio di uno dei maggiori attrattori turistici lucani ma che al contempo ha permesso di rinnovarne completamente l’offerta, che sarà fruibile fino al 15 settembre prossimo. Cambia innanzitutto il cinespettacolo, “La Storia bandita”, che coinvolge tra effetti speciali, musiche e scenografie circa 400 volontari e 150 figuranti che si alternano nel corso delle serate. Anche il sistema di diffusione sonora è stato completamente digitalizzato e le ambientazioni sonore sono state rivisitate per far si che lo spettatore si senta parte dell’azione stessa. E poi, dalla mattina alla sera, sono previste attività di animazione per ricostruire i ritmi e le atmosfere del mondo rurale della Basilicata: dai giochi di una volta alla fattoria didattica con gli animali da cortile, attraverso un crescendo di musica, spettacoli e animazione. Il Parco, inoltre, dopo 13 anni diventa un tutt’uno col borgo di Brindisi, grazie ad attività di animazione e mercatini di prodotti tipici ed artigianato artistico. Quattro, inoltre, sono le realtà associative coinvolte e riunite nel sodalizio “Grancia Sviluppo”: “Gli amici del parco della Grancia”, “Botteghe invisibili”, Protezione civile e pro loco  di Brindisi di Montagna, “Spazio Grancia”.