Skenè dal teatro al mediometraggio

Matera. Quando un incontro casuale cambia e sconvolge l’esistenza. E’ la storia di Robert, giovane 25enne, che in un pomeriggio estivo, sulla spiaggia al tramonto,  incrocia lo sguardo di un’affascinante fanciulla, Francesca. Un attimo che segnerà profondamente la vita del protagonista che invano continuerà a cercarla. Un giorno la ritroverà e chissà cosa accadrà. Il centro di cultura teatrale Skene, dopo l’ultimo spettacolo andato in scena al teatro Duni, è pronto per presentare al pubblico un nuovo lavoro intitolato “Dolce illusione”. Per la prima volta gli attori non saranno sul palco ma su un grande schermo. Da uno dei racconti scritti anni fa dal presidente dell’associazione Lello Chiacchio è stato infatti realizzato un mediometraggio, prodotto dalla società VideoUno, girato l’estate scorsa tra Matera e Castellaneta. Una quarantina gli attori coinvolti nel progetto con musiche e testi originali. La prima proiezione di “Dolce illusione”, della durata di 50 minuti,  è in programma sabato 21 aprile alle ore 20 al cinema Comunale. Ticket d’ingresso 5 euro.