Decimo anno di attività per il circolo culturale materano Skenè.

MATERA – Compie dieci anni il centro di cultura teatrale “Skenè” di Matera; e, questa mattina, presso la libreria Mondadori, della città dei Sassi, ha inteso comunicare, con una conferenza stampa, il raggiungimento dei suoi due lustri di attività, ripercorrendo le principali tappe della sua storia. Voce narrante, stamane, quella di Lello Chiacchio, presidente e responsabile artistico del sodalizio, coadiuvato dal tesoriere Nicola Grande. “Le attività del centro sono sempre state progettate negli anni” –  dice il responsabile –  nell’ottica di garantire al pubblico materano un proposta culturale, la più eterogenea possibile; a partire dalla stessa offerta teatrale, attività principale dell’associazione, che ha spaziato su drammaturghi di diversa estrazione quali: Eduardo De Filippo, Plauto, Henrik Ibsen e Shapkespeare, solo per citarne alcuni, arrivando ai laboratori, in collaborazione con il circolo culturale “La scaletta”, come quello denominato “Dalla lettura all’ascolto”, che ha interessato più di venti studenti delle scuole medie inferiori”. Infine, ma non per ordine d’importanza, i corsi di dizione tenuti dallo stesso Chiacchio. Meritano una citazione le collaborazioni del centro, negli anni, con l’ospedale “Madonna delle Grazie” e L”Unitalsi”, nel segno della solidarietà e della partecipazione allargata. Prossimo evento in scena, a cura del centro, precisamente l’8 di giugno, presso il cine teatro “Comunale”: l’Amleto, il celeberrimo dramma scespiriano, in cui si sperimenterà una nuova modalità di assistere allo spettacolo, una formula, se vogliamo, pedagogica, in cui uno spettatore privilegiato sarà portato sul palco per cercare di capire davvero: le parole, il pathos, il senso di un esperienza attoriale, dal gesto alla parola, dalla parola al gesto; al di là del tecnicismo ma concentrati sul suo comandamento più laico. Lello Chiacchio, in chiusura, a nome di tutta l’associazione ci ha tenuto a ringraziare tutti quanti hanno sostenuto il progetto, negli anni: dai soci, alle istituzioni, agli organi di stampa, agli sponsor, agli spettatori tutti.