Arrestati due 17enni per rapina aggravata nel tarantino

Colpo in tabaccheria a Torricella, recuperata l’auto usata per la fuga

Nel corso del weekend, i Carabinieri della Stazione di Lizzano, in collaborazione con i colleghi del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Manduria, hanno arrestato due diciassettenni del posto, accusati di rapina aggravata.

L’episodio si è verificato sabato 6 luglio a Torricella, quando due individui mascherati con passamontagna hanno fatto irruzione in una tabaccheria della cittadina jonica. Dopo aver minacciato la dipendente presente, i rapinatori hanno sottratto circa 600 euro dal registratore di cassa. Nel tentativo di fuggire, si è scatenata una colluttazione con la dipendente, che è riuscita a togliere il passamontagna a uno dei due, pur senza impedire la fuga in auto con il bottino.

Grazie all’immediato intervento e alle indagini dei Carabinieri della Sezione Operativa del N.O.R., l’auto utilizzata per la fuga è stata rintracciata a Lizzano, nonostante il tentativo di camuffarne la targa con nastro adesivo. In seguito, i due presunti rapinatori sono stati trovati: uno presso la sua abitazione e l’altro in un bar del paese.

I due giovani, in attesa di giudizio definitivo, sono stati posti agli arresti domiciliari su disposizione del Pubblico Ministero della Procura della Repubblica per i Minorenni.